[17/6/2019] - Ordinanza per Via dei Vigneè e Via della Roggia

Il Comandante della Polizia Locale, Claudio Lattuada, ha emesso un’ordinanza per interdire al transito pedonale, ciclabile e veicolare i cavalcavia della Strada Provinciale 35 (superstrada Milano-Meda-Lentate) di Via dei Vigneè e Via della Roggia, da oggi fino alla loro completa messa in sicurezza. Si è quindi provveduto all'immediata chiusura delle vie di corsa superiori dei due cavalcavia rendendole impercorribili all’utenza, mediante apposizione di idonei dispositivi di chiusura e della relativa segnaletica stradale, così come previsto dal Codice della Strada e dal relativo regolamento di esecuzione. Le violazioni all’ordinanza saranno accertate dalla Polizia Locale e dagli organi indicati dall’articolo 12 del Codice della Strada, così come previsto dalla normativa vigente.

L’ordinanza è stata emessa in seguito al ricevimento di una nota della Provincia di Monza e della Brianza con la quale si comunica che, al termine delle ispezioni effettuate da società appositamente incaricata, i due cavalcavia rientrano nella fascia di elevata priorità d’intervento di messa in sicurezza; dai sopralluoghi effettuati ai ponti in oggetto dai tecnici responsabili della Provincia sono state appurate le generali condizioni di diffuso e avanzato degrado dei cavalcavia, con particolare riferimento alla pavimentazione ammalorata e sconnessa. Pertanto, preso atto che il transito pedonale, ciclabile e veicolare nei due cavalcavia costituirebbe grave pregiudizio per la sicurezza pubblica, si è proceduto con la pubblicazione dell’ordinanza.

La Provincia ha nel frattempo avviato le lavorazioni di fissaggio e messa in sicurezza delle reti di protezione e delle barriere di ritenuta, oltre che di sigillatura delle fenditure dei giunti trasversali.

Entrambi i cavalcavia, che permettevano il transito all’interno del Bosco delle Querce, saranno riaperti una volta eseguiti i lavori di messa in sicurezza. Con l’eventuale realizzazione della tratta B2 dell’autostrada Pedemontana Lombarda verrebbero però soppressi in via definitiva.