[7/3/2007] - Corso Isonzo, si parte

Corso Isonzo aggiunge un nuovo tassello alla sua riqualificazione: nella principale arteria di ingresso alla città continua l´opera di risanamento e messa in sicurezza iniziata nel 2002. A fine febbraio si sono concluse le fasi di gara con l´aggiudicazione dell´appalto alla ditta Stucchi di Bovisio Masciago, che ha offerto un ribasso di oltre il 10% della base d´asta.

"Adesso si tratta fare il punto della situazione sulle questioni viabilistiche - precisa Renato Alari, assessore ai Lavori Pubblici - perchè l´apertura del cantiere sia di minore impatto possibile sulla circolazione. De resto si tratta di una zona nevralgica della città e l´intervento, coinvolgendo uno degli accessi alla Milano Meda, richiede scelte oculate".

Il progetto, il cui costo sfiora i 140 mila euro, interessa per l´appunto il tratto che va dal cavalcavia della Superstrada fino a via Pace, in direzione di Baruccana, risolvendo l´attuale congestionamento in prossimità dell´accesso alla Milano-Meda e proseguendo il percorso ciclopedonale sul lato nord.

"Con questo intervento - afferma il vicesindaco - portiamo avanti la messa in sicurezza di un´arteria cruciale per la nostra città, frequentata da migliaia di veicoli al giorno e da pedoni. Per questo proseguirà la pista ciclabile sul lato nord e sarà ampliata la carreggiata. I lavori fatti in questi anni in corso Isonzo hanno portato notevoli miglioramenti alla circolazione e una brusca diminuzione degli incidenti".

Nei duecento metri coinvolti dall´intervento è previsto un disassamento della strada, come nel tratto precedente, e la creazione di tre attraversamenti pedonali rialzati con pavimentazione differente, per una diminuzione della velocità e una maggiore sicurezza degli utenti della strada.

Inoltre verrà creata una terza corsia per facilitare l´immissione e l´uscita dalla Superstrada e un sistema di tre aiuole spartitraffico per definire le corsie di marcia e l´incanalamento del traffico. Saranno posizionate cordoli di protezione della pista ciclabile, un arredo urbano e punti illuminanti conformi allo stile generale, e si procederà all´interramento delle linee elettriche e telefoniche che ora sono aeree.

Si.Gal.