[12/4/2007] - Murales, al via la creatività

Murales, che passione. Dopo il successo dello scorso anno, torna il concorso voluto per coinvolgere giovani e artisti di ogni tendenza. L´assessorato al Tempo Libero, in collaborazione col comitato "Dossi", ha deciso ancora una volta di dipingere il 2 giugno, festa della Repubblica, con i colori di spray e vernici. Si apre il 17 aprile il bando di concorso per coinvolgere anche gli studenti sevesini nell´arte moderna dei graffiti.

"Continuiamo a credere in questo progetto perché l´obiettivo è importante - spiega l´assessore a Sport, Tempo libero e Comunicazione Marco Mastrandrea -: l´esperienza molto positiva dello scorso anno ci ha fatto capire ancora di più che i giovani amano esprimersi, se viene data loro l´occasione, e hanno un loro linguaggio, moderno e concettuale, che va rispettato. I murales sono uno dei codici giovanili e offrire a questa arte una vetrina ufficiale all´interno di un parco, impedisce che venga assimilata solo a un atto vandalico".

I partecipanti al concorso dovranno presentare alla Biblioteca Comunale fino alle 12 del 12 maggio un bozzetto originale inedito (50 x 50 cm) su un tema a scelta e corredarlo di una scheda tecnica informativa: le opere saranno valutate da un comitato tecnico artistico e tra tutte quelle in gara saranno scelte le 5 migliori destinate a essere realizzate su appositi pannelli all´interno del parco "Dottor Pregadio" di via Ferrini.

Durante la giornata del 2 giugno dalle 9 alle 17 gli artisti selezionati si esibiranno nell´esecuzione della loro opera sotto gli occhi di una giuria popolare che valuterà il miglior murales: al vincitore sarà consegnato un assegno del valore di 500 euro e una targa (300 euro al secondo classificato, 200 euro al terzo e 100 euro al quarto e quinto posto).

"Il concorso sarà abbinato  una grande festa - spiegano i rappresentanti del comitato Dossi ¯ come l´anno scorso ci siamo impegnati con l´amministrazione perché questo evento si trasformi in uno spettacolare appuntamento per tutta la città, con ospiti importanti e attrattive per grandi e bambini. Sono in serbo tante sorprese, ma è ancora preso per parlarne. Adesso serve l´adesione in massa degli artisti".

Silvia Galimberti

ALLEGATI