[1/6/2007] - Cimitero, nuovi spazi in arrivo

Un cimitero più ampio, moderno, fruibile. E´ l´impegno dell´amministrazione comunale che, grazie alla collaborazione di Aspes, è ormai decisa a realizzare una nuova ala sul lato ovest dell´attuale struttura. Un intervento che, data la situazione critica, non si può più rimandare nel tempo.

"Abbiamo fatto un po´ di conti - dichiara Mario Borgotti, presidente di Aspes - e abbiamo verificato che il cimitero attuale ha un´autonomia di circa un anno. Poi non ci saranno più spazi per ospitare le nuove salme. L´ampliamento è davvero un´opera prioritaria".

Il nuovo intervento risolverà il problema per almeno una quindicina di anni: con uno stanziamento di 1 milione 500 mila euro, tutto a carico di Aspes, verranno ricavate oltre 1.600 sepolture più quasi 400 cellette per ossari. In particolare si tratta di 824 sepolture in campo e 834 nei colombari, che verranno realizzati su due piani e saranno più agibili di quelli attualmente esistenti nel cimitero.

"L´area interesata è di circa 5 mila metri quadrati - aggiunge Renato Alari, assessore ai Lavori pubblici -, abbiamo sottoscritto l´accordo con i proprietari, ora manca la convenzione. Il cantiere aprirà in autunno, la durata dei lavori è di circa un anno. Si tratta di un intervento significativo e di pregio che andrà a risolvere un annoso problema. La realizzazione dell´ampliamento dimostra quanto è stata positiva e lungimirante la scelta compiuta dall´amministrazione comunale di affidare il servizio cimiteriale all´Aspes a partire dall´1 gennaio 2007".


Gualfrido Galimberti