[12/6/2007] - Commercianti, contributo alla sicurezza

Il Comune scende in campo al fianco dei commercianti per aumentare il livello di sicurezza della città. Fino al 30 luglio gli operatori commerciali potranno fare richiesta di un contributo per l´installazione di sistemi di allarme o videosorveglianza. Si tratta di una libera adesione al progetto sicurezza messo in atto dall´amministrazione per rendere più tranquillo il lavoro dei negozianti.

"La realtà socio-economica in cui viviamo ci induce a considerare la sicurezza, in ambito individuale, collettivo, lavorativo, come elemento fondamentale in ogni momento di vita e in tutti i settori di attività - ha spiegato Marco Meloro, assessore alla Polizia Locale -. Anche nel nostro Comune, così come nelle realtà vicine, esistono fenomeni di micro-criminalità che colpiscono soprattutto i commercianti. E´ per tutelare il loro lavoro e la serenità dell´intera cittadinanza che abbiamo deciso di sostenere l´iniziativa privata che vada nella direzione di un potenziamento della sorveglianza".

Il fondo messi a disposizione dal Comune per quest´anno ammonta a 15 mila euro: i contributi concessi saranno pari al 30% del costo totale dell´intervento fino ad un massimo di 400 euro per unità locale o, nel caso di esercente con più unità locali di  700 euro per ciascuno esercente, fino al raggiungimento dello stanziamento totale.

"Si tratta di una fase sperimentale - ha aggiunto l´assessore -, vogliamo capire qual è la risposta dei commercianti a questa iniziativa. In caso di riscontri positivi, l´anno prossimo potremmo rivedere le cifre del fondo stabilito, adeguandole alle esigenze".

Potranno beneficiare dei contributi le attività di commercio al minuto in esercizi di vicinato e somministrazione di alimenti e bevande che abbiano installato dispositivi di sicurezza nel periodo dal 01/09/2006 al 30/11/2007. In allegato sono pubblicati la modulistica e tutti i criteri di concessione dei contributi.

Si.Gal.

ALLEGATI