[23/10/2007] - Gentori a confronto sulle dipendenze

Il progetto "AttivaLaMente ‘07", finanziato dai Piani di Zona dei Comuni di Barlassina, Giussano, Seregno e Seveso, e gestito dalla Cooperativa Sociale "Spazio Giovani" di Monza, si rivolge a tutte le figure educative che accompagnano i ragazzi nel loro percorso di crescita e vuole offrire uno spazio per riflettere sul tema della prevenzione delle dipendenze e dei comportamenti a rischio.

"L´obiettivo - ha affermato Marzio Marzorati, assessore alla Famiglia, solidarietà sociale e sussidiarità - è quello di non offrire ai giovani spazi preconfezionati o imposti dall´alto, ma coinvolgerli in un percorso che li vede protagonisti attivi. Per fare ciò occorre innanzitutto sollecitare la rete del territorio, tra cui scuole, oratori e associazioni. Il lavoro in questo modo è molto più lungo e a volte sommerso, ma porta a buoni risultati come dimostrato dalla partecipazione a eventi come Spazio Aperto, organizzati l´anno scorso".

L´Amministrazione Comunale e l´Oratorio hanno collaborato alla progettazione e realizzazione delle serate pubbliche rivolte ai genitori con figli da 6 a 20 anni, con l´obiettivo di aprire il confronto sulla prevenzione di comportamenti a rischio nelle diverse fasce di età e sulla comunicazione all´interno delle famiglie. Dal Fondo previsto dalla Legge 45 sulla Prevenzione dalla dipendenze, il programma sevesino ha ricevuto un finanziamento complessivo di 10 mila euro (di cui 2 mila co-finanziati dal Comune).

"Sulla scorta del lavoro compiuto l´anno scorso con Spazio Aperto - ha confermato don Leopoldo Porro, coordinatore degli oratori sevesini - siamo stati stimolati dal lavoro di rete proposto dal Comune e abbiamo iniziato a discutere su priorità ed esigenze. Da qui si è sviluppato un progetto coerente, che vuole mettere in gioco le realtà degli oratori per offrire alla comunità un bene comune e condiviso. La sensibilizzazione di ragazzi e genitori è importantissima e come tema di confronto si è scelto quello delle dipendenze, non solo dalle sostanze, ma concepite in maniera ampia, per sviluppare una coscienza critica".

Le serate pubbliche verranno condotte da psicologhe della Cooperativa "Spazio Giovani" esperte nel lavoro di prevenzione con i ragazzi, che offriranno ai genitori strumenti utili nella relazione con i propri figli e la possibilità di confrontarsi e condividere, non solo ansie e paure, ma anche l´impegno ad essere genitori sempre più "efficaci" e consapevoli della centralità del loro ruolo nel percorso di vita dei figli.

La prima serata, rivolta ai genitori delle Scuole elementari, riguarderà l´uso da parte dei bambini di strumenti tecnologici quali cellulari, internet, videogames, focalizzando rischi, potenzialità educative ed il ruolo del genitore. La centralità per il pre-adolescente dell´appartenenza ad un gruppo, dell´essere alla moda, "trendy", "cool" e "fashion" sarà il tema della seconda serata. La terza serata si concentrerà sulla fase evolutiva adolescenziale, in particolare sulla trasgressione delle regole, l´uso di sostanze psicoattive e le risposte genitoriali.

Durante l´ultima serata, con l´aiuto di Don Leo, verrà aperto il confronto sulle modalità comunicative adottate nelle famiglie e si forniranno strumenti utili per costruire una comunicazione efficace nella prevenzione di comportamenti a rischio e nella promozione del benessere in famiglia.

PROGRAMMA

Venerdì 26 Ottobre
"Bambini multimediali. Internet, cellulari e videogames nello sviluppo di affettività, socialità e apprendimento"

Venerdì 9 Novembre
"Il preadolescente alla scoperta del mondo: l´importanza del gruppo, della moda e del corpo"

Venerdì 23 Novembre
"Adolescenza, trasgressione e sostanze"

ALLEGATI