[3/12/2007] - La Piattaforma ha una marcia in più

Un ulteriore passo in avanti per la raccolta differenziata nel Comune: sono terminati i lavori di ristrutturazione della Piattaforma ecologica. Oggi la struttura di via Eritrea è più efficiente e risponde alla normativa vigente, ottenendo il rinnovo delle autorizzazioni provinciali per dieci anni.

I lavori, progettati in sinergia con Sib e costati all´Ente circa 200 mila euro, hanno permesso una ottimizzazione degli spazi aumentando i cassoni per la differenziazione: oggi sono 30 le frazioni di raccolta differenziata. E´ stata inoltre raggiunta una maggiore sicurezza con la creazione di una nuova strada di accesso, il miglioramento del transito degli automezzi e l´installazione di un sistema antincendio adeguato. Infine è stata realizzata una nuova casa-ufficio e sistemato il verde con siepi e 50 alberi. A tutto questo si aggiunge l´impianto dell´illuminazione e la recinzione.

"Siamo estremamente contenti di questa ristrutturazione perché migliora spazi e funzionalità del cuore della raccolta differenziata della nostra città ¯ afferma Marzio Marzorati, assessore alla Tutela e Sostenibilità del Territorio -. E´ stata portata a termine un´operazione determinante per migliorare qualità e efficienza del sistema di raccolta dei rifiuti. Non possiamo dimenticare che grazie a un lavoro collegiale siamo arrivati al 58.26 % di raccolta differenziata, un successo se pensiamo che nel 1998 eravamo a circa il 25%. Grazie ai sevesini, alla loro costanza e abilità, alla grande disponibilità e al senso civico".

In piattaforma, infatti, si raccoglie il 37.19% dei rifiuti di Seveso, cioè 2.637.994 Kg, su un totale di 7.494.807 Kg di rifiuti prodotti annualmente dai sevesini, pari a circa 356 Kg per abitanti all´anno 

Il sistema rifiuti oggi rappresenta un´importante attività industriale e il riciclaggio oltre a essere un impegno ambientale rappresenta un risparmio energetico e di materiali. Inoltre riciclare i rifiuti significa anche salvare il clima. In Italia infatti si stima che il riciclaggio dei rifiuti permetta di evitare l´immissione in atmosfera di una quantità compresa tra i 52 e i 72 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente. L´industria dei rifiuti è cresciuta tra il 2000 e il 2004 del 5% contro il 3.8% dell´industria italiana.

"Oggi non potremmo fare a meno del sistema di riciclaggio e del recupero dei materiali ¯ afferma Renato Alari Assessore al Lavori Pubblici ¯. Il lavoro di sistemazione realizzato in piattaforma dalla SIB è senza ombra di dubbio di ottima qualità e garantisce per altri anni un buon sistema di raccolta migliorando il servizio ai cittadini, alle famiglie e alle imprese del nostro territorio. Dobbiamo valutare positivamente questa collaborazione tra la SIB e l´Amministrazione Comunale: si raggiungono gli obiettivi più celermente, si ampliano le potenzialità e l´efficienza, e soprattutto si mette in campo una collaborazione che razionalizza i costi e crea più occasioni di miglioramento in campo ambientale".

E nel futuro della piattaforma ecologica c´è l´eco-pass: una tesserina magnetica individuale che servirà per accedere all´area di via Eritrea permettendo di controllare le utenze (soprattutto quelle industriali) e perfezionare il servizio anche in base alle sempre più severe normative in materia di raccolta differenziata. Inoltre, sempre nel prossimo anno, farà la sua comparsa anche un tabellone elettronico che indicherà i livelli di differenziazione raggiunti per ogni frazione raccolta e aggiornati mensilmente.

In questi giorni, oltre a terminare i lavori di ristrutturazione, è stato anche preparato il compost ormai maturo per la consueta distribuzione annuale ai sevesini che desidererann