[17/12/2007] - Consiglio Intercomunale, buona la prima

Per la prima volta le istituzioni si sono unite sul tema dell´energia. Mercoledì 12 dicembre si è tenuto a Desio il primo Consiglio intercomunale di Cesano Maderno, Desio, Meda e Seveso, i quattro Comuni aderenti ad Agenda 21 intercomunale, con l´obiettivo di presentare ufficialmente i piani d´azione realizzati e gli impegni assunti per il futuro sul tema del risparmio energetico.

Ogni singola amministrazione ha presentato la situazione del proprio Comune, elencando i lavori già conclusi, quelli in atto e quelli previsti in ambito di sostenibilità energetica, con particolare riferimento all´edilizia, alla mobilità e agli acquisti verdi.

"Se all´inizio del processo di Agenda 21 avevamo fretta di agire per dimostrare la nostra capacità di rispettare gli impegni assunti ¯ ha precisato il sindaco di Seveso Clemente Galbiati in apertura alla sua presentazione ¯ ci siamo resi conto che sono necessarie due cose: una buona dose di sano realismo, in assenza del quale si incoraggiano solo sogni, e una buona dose di risorse, in assenza delle quali non è possibile agire. Solo in questo modo si può dimostrare con azioni concrete la volontà condivisa dai quattro comuni di fare rete per uno sviluppo sostenibile".

"Ma per attuare tutti i progetti che animano l´Agenda 21 locale¯ ha continuato il sindaco ¯ è importante essere consapevoli che si tratta di un processo faticoso perché coinvolge la nostra mentalità, la nostra educazione e le nostre conoscenze. È un processo delicato che ci impone di imparare, di conoscere e di educare tutti i cittadini, noi per primi, alle esigenze di sostenibilità e alle loro possibili risposte".

Nel suo intervento Gigi Ponti, assessore provinciale con delega all´attuazione della Provincia Monza e Brianza, ha parlato di una reale speranza di futuro data dalla capacità di coniugare con passione la politica e la tecnica, in un clima di condivisione e collaborazione. L´assessore provinciale ha anche indicato che la nuova provincia non avrà un ruolo sovraordinato rispetto alle amministrazioni comunali di Agenda 21, ma si metterà in relazione con esse e con le loro azioni politiche. 

Tutti i sindaci, gli assessori e i consiglieri sono stati invitati a inviare proposte e suggerimenti per la bozza del nuovo protocollo d´intesa che sarà presentata e discussa nei prossimi appuntamenti del 24 gennaio e 27 marzo 2008.

D.M.