[21/12/2007] - Aldo Galli, una medaglia al merito

Ad Aldo Galli la medaglia d´oro per meriti civili. L´onorificenza è stata consegnata dal Consiglio comunale nella serata del 19 dicembre, alla presenza dei cinque sindaci che hanno lavorato con Galli negli anni del suo impegno politico a Seveso. Galli, infatti, ha cominciato la sua carriera tra le fila del Pc nell´immediato Dopoguerra fino agli anni ´90.

"L´Amministrazione Comunale della tua città ha deciso di conferirti la medaglia d´oro per meriti civici ¯ queste le motivazioni lette dal presidente del Consiglio comunale Alessandro Corengia ¯ per il tuo impegno e la tua passione politica sempre coniugati con il rispetto per le istituzioni e la consapevolezza della responsabilità associata ai vari incarichi da te ricoperti.

"Questa decisione è scaturita dall´ unanime consenso di tutto il Consiglio Comunale, ulteriore dimostrazione della stima di cui godi nel paese per il quale hai lungamente lavorato con un atteggiamento sempre costruttivo e improntato al dialogo e alla collaborazione".

"Spero di avere la forza di onorare questo riconoscimento ¯ ha commentato Aldo Galli, 86 di cui oltre la metà trascorsi in Consiglio comunale -. Ho sempre creduto nei giovani e nel loro spirito di rinnovamento e non mi sono mai demoralizzato anche di fronte a discussioni e scontri di idee perché questa è la democrazia".

Aldo Galli e la moglie Adriana sono stati salutati con affetto da molti politici cittadini, che hanno espresso riconoscenza e stima nei confronti di una passione civica durata tutta una vita. Tra i molti esponenti politici degli ultimi 50 anni, in prima fila sedevano i sindaco Rocca, Meardi, Orsenigo, Cassina e Cassetta.

"Questo è il segno che il lavoro politico ha riscontrato in persone di ogni schieramento ¯ ha affermato il consigliere Paolo Butti -. Ho trovato in te un padre, politicamente parlando, ho ricevuto da te uno spirito di fiducia basata su una chiara visione dei cambiamenti in atto. Ammiro le tue posizioni lucide, chiare, positive e trasparenti, di chi ha fatto politica con il cuore".

"Aldo è sato a Seveso la faccia del Pc in anni non facili ¯ ha aggiunto il consigliere Sergio Fumagalli -. È un pezzo di storia passata che non dobbiamo dimenticare. Siamo stati su sponde vicine anche se non coincidenti, coltivando con piacere la nostra amicizia".

"Cinquanta anni fa sono entrato in Consiglio comunale ¯ ha ricordato il consigliere Alberto Malerba ¯ e Aldo Galli era già lì. È stato per me una nave scuola".

"Aldo ha rappresentato una parte significativa della vita politica sevesina ¯ ha commentato il consigliere Massimo Vaccarino -. Anche in un contesto come quello del 1976 che richiedeva particolare responsabilità, ha sempre dimostrato coerenza e impegno. Qualità di cui le nuove generazioni politiche avrebbero bisogno, portando un messaggio positivo in un momento in cui sembra trionfare l´antipolitica".

"Un grande desiderio di giustizia ha animato Aldo Galli ¯ ha affermato il consigliere Angelo Pagani -.questo è un aspetto importante da valorizzare perché è alla base di ogni scelta politica".

Si.Gal.