[28/11/2017] - Posizioni catastali da bonificare

Nei prossimi giorni alcuni cittadini riceveranno un avviso di accertamento dal Comune. E' l'invito a contattare gli uffici per bonificare la propria situazione catastale. Lo spunto è offerto dalla verifica dell'Imu (Imposta municipale unica) dell'anno 2012 e, presumibilmente entro il 31 dicembre, anche di quella del 2013.

Già lo scorso anno altri sevesini erano stati contattati per anomalie riscontrate negli uffici. Hanno così potuto regolarizzare la loro situazione che, spesso, neanche conoscevano. E in molti casi, chiarita la situazione con gli uffici, hanno ringraziato i funzionari: una corretta situazione catastale è di fondamentale importanza in caso di passaggio di proprietà, sia per cessione dell'immobile sia in caso di eredità.

Dall'analisi dell'Imu - spiegano gli uffici - emergono in alcuni casi anomalie decisamente giustificabili: errori nel pagamento (per dimenticanza o perché effettuato con codice di un altro Comune), calcolo sbagliato (comprensibile visto che negli anni il coefficiente è cambiato), detrazione non corretta per quanto riguarda i figli. E, a complicare tutto, anche il fatto che l'imposta in alcuni anni si pagava, in altri no.

Partendo da questo lavoro di analisi il Comune convoca i cittadini. Lo scorso anno si è scoperto circa nel 30% dei casi che i dati catastali non erano "allineati".

Nessun allarmismo, insomma, per i cittadini che dovessero ricevere la lettera. Chi ha pagato regolarmente, può inviare una e-mail agli uffici (secondo le istruzioni che saranno indicate). Gli altri, invece, nel loro interesse è meglio che provvedano a sistemare la loro posizione nei termini prestabiliti. Gli uffici, naturalmente, restano a disposizione anche per ogni informazione.