[7/4/2009] - Bilancio di previsione 2009

Sono già state approvate dal Consiglio comunale le principali novità relative al Bilancio di previsione 2009 che prevede un pareggio finanziario di 20.188.206 euro.

Per il 2009 vengono confermate:

- maggiori incentivazioni per la tassa rifiuti soldi urbani (categorie deboli) che comporta una riduzione del 20% per le famiglie con almeno un componente con età pari o superiore a 80 anni e residenti in appartamenti fino a 80 metri quadrati;
- l´esenzione della Tarsu per le attività commerciali interessate da lavori stradali presso la propria sede per almeno 6 mesi;
- l´aliquota addizionale comunale Irpef, ma anche l´introduzione di una soglia di esenzione dell´applicazione dell´addizionale a favore dei soggetti che abbiano un reddito imponibile inferiore o uguale a 10mila euro. Sul territorio di Seveso saranno circa 1300 i soggetti esentati dal pagamento della tassa.

Diversi gli interventi a favore delle fasce sociali disagiate con agevolazioni che consistono nella riduzione dei tributi a fini Tarsu:
- l´aumento dei limiti di reddito su base Isee, necessari per usufruire della riduzione del 30% del tributo, con particolare riguardo ai pensionati e ai portatori di handicap;
- l´esenzione per i nuclei familiari composti da almeno 4 figli minori di 24 anni.

Sempre in merito alla Tarsu e alle polemiche sollevate dagli ambulanti del mercato, l´assessore alla partita Marco Mazzucco ha precisato: "Gli aumenti sono stati ponderati sulla linea dei Comuni limitrofi e in base alla categoria merceologica, le tariffe comunque rimangono al di sotto della media degli altri paesi. Era necessario un riequilibrio, perchè il gettito della Tassa pagata dagli ambulanti copriva il 10% del costo del servizio di smaltimento e di raccolta dei rifiuti. Non ci sembrava corretto che i cittadini di Seveso continuassero a contribuire in maniera preponderante rispetto agli ambulanti per un servizio ad essi dedicato.   L´aumento per i cittadini sarà invece contenuto (7%) pari quindi ad un aumento medio pro capite di 14 euro l´anno. Qualora venissero evidenziate difficoltà da parte dei commercianti per i pagamenti, risponderemo con un´adeguata rateizzazione".

Il riequilibrio della Tarsu è dovuto anche all´aumento dei costi del servizio di raccolta rifiuti di Gelsia Ambiente che quest´anno ammonta a 200mila euro, in parte legato alla crescita demografica, in parte all´aumento del personale impiegato per la raccolta dei rifiuti. "Virtuosa - ha proseguito l´Assessore Mazzucco - è stata la decisione di dare copertura economica alla manovra di esenzione dell´addizionale comunale IRPEF per le persone con reddito fino a 10.000 euro, mediante l´utilizzo del maggior trasferimento della compartecipazione IRPEF per 112.000 euro. E´ importante notare come il Comune non abbia sfruttato questa risorsa aggiuntiva per aumentare la spesa corrente, ma abbia provveduto a mettere in campo un aiuto concreto per i sevesini meno fortunati.

Importante è anche la decisione di ridurre di un terzo, rispetto al Bilancio Previsionale 2008, la dipendenza degli Oneri di Urbanizzazione in Spesa Corrente precisamente per 400.000 euro, nonostante la spesa corrente subisca ormai costantemente tagli dei trasferimenti ordinari da parte dello Stato e nonostante l´Amministrazione continui a rinnovare le sempre più onerose convenzioni per far funzionare al meglio i Servizi Sociali e il settore Scuola".

"In conclusione - ha detto l´Assessore Mazzucco - questo Bilancio Previsionale 2009 mantiene inalterata la qualità dei servizi erogati; mediante l´utilizzo di risorse economiche liberate con un´attenta razionalizzazione della Spesa Corrente, inserisce un vero e proprio pacchetto di ammortizzatori sociali che possano essere d´aiuto in questa fase delicata e di sofferenza dei Budget familiari; prevede tra l´altro un´importante cifra per gli investimenti in Conto Capitale per la realizzazione di opere strategiche per la Città di Seveso. Mi dispiace molto, che in Consiglio Comunale l´opposizione dimostrando poco interesse per i cittadini di Seveso meno fortunati, abbia votato contro ai provvedimenti di riduzione dell´addizionale comunale IRPEF e della TARSU".