[14/9/2020] - Comunicato Stampa n. 65/2020

Con il ritorno degli alunni sui banchi di scuola oggi è stata aperta la nuova ala della primaria “Bruno Munari” di via Monte Bianco, che fino a poche settimane fa era ancora cantierizzata.

 

L’11 giugno 2018 erano state avviate le opere per la demolizione e lo smaltimento della vecchia palestra comunale e la costruzione di quella nuova con sovrastante l’ampliamento del plesso. I lavori si erano fermati il 6 febbraio 2019 in seguito alla risoluzione del contratto decisa dal Comune in considerazione della negligente conduzione del cantiere da parte della capofila del raggruppamento temporaneo di imprese che aveva vinto la gara d’appalto. Con l’aggiudicazione alla mandataria del raggruppamento temporaneo di imprese secondo classificato della prosecuzione dei lavori, e la sottoscrizione del nuovo contratto d’appalto, gli stessi erano ripresi il 3 giugno 2019 e in corso d’opera erano stati disposti alcuni accorgimenti e lavorazioni di dettaglio utili alla sua migliore esecuzione.

 

I lavori, costati complessivamente circa 1 milione e mezzo di euro, si erano resi necessari in quanto la vecchia palestra era stata realizzata con pannellature portanti contenenti fibre di amianto. La nuova struttura, che è in legno lamellare, ospita al piano terra (a doppia altezza) la palestra (con superficie di 25 metri x 16 metri), gli spogliatoi e gli altri servizi annessi, che saranno utilizzati dalla scuola e dalle società sportive locali, e al secondo piano un’aula (con superficie di 51 metri quadrati) e uno spazio polifunzionale (con superficie di 151 metri quadrati) il cui uso per il momento è destinato alla didattica.

 

L’apertura della nuova ala della scuola primaria “Bruno Munari” è per l’Amministrazione Comunale una tappa importante del programma di riqualificazione delle strutture scolastiche. “Dopo anni di abbandono, ci sono tante cose da mettere a posto e non sempre si riesce ad arrivare dappertutto nei tempi attesi da ragazzi, genitori e personale scolastico – dichiara il sindaco Luca Allievi – Oggi però è un buon giorno perché innanzitutto gli studenti sono ritornati sui banchi di scuola dopo tanti mesi di didattica a distanza e vacanze. Questa mattina è risuonata la campanella. Per alcuni è stato il ‘primo giorno di scuola’ in assoluto: un momento di crescita importante per tutti i ‘primini’, un momento di forte emozione per i loro genitori. Come Amministrazione Comunale abbiamo lavorato intensamente durante il periodo estivo per consegnare a tutti gli studenti di Seveso le migliori scuole che fossero possibili, e per questo voglio pubblicamente ringraziare i dipendenti comunali degli uffici Lavori Pubblici e Scuola, l’assessore ai Lavori Pubblici, Alessia Borroni, l’assessore alla Scuola, Luca Varenna, e anche i dirigenti scolastici. Grazie al lavoro sinergico di tutte queste persone, ogni studente di Seveso può studiare nella propria scuola, in totale e completa sicurezza, senza dover cambiare gli orari didattici e senza dover essere spostato in altre strutture specificatamente adibite a funzioni scolastiche (come invece avvenuto in altri Comuni). A tutti i bambini e le bambine, ai ragazzi e alle ragazze, va il mio più caro augurio di vivere l’esperienza scolastica come un importante percorso di arricchimento personale che ponga le basi per gli uomini e le donne che saranno domani. Quanto più ora sapranno far fruttare il tempo trascorso sui banchi di scuola, tanto più domani potranno essere artefici e protagonisti del miglioramento del mondo in cui viviamo. Alle famiglie, invece, mando l’augurio di poter vivere un anno scolastico sereno, con la consapevolezza che il sottoscritto e l’Amministrazione Comunale faranno tutto quanto sarà necessario per tutelare la salute dei loro figli. Buona scuola a tutti!”.