[22/4/2021] - Comunicato Stampa n. 43/2021

 

La perdurante situazione epidemiologica causata dal “coronavirus” e le conseguenti disposizioni statali che hanno vietato eventi comportanti affollamento di persone, hanno costretto anche quest’anno l’Amministrazione Comunale ad annullare la fiera e il luna park della sagra di Calendimaggio, antica e partecipata festa in memoria del martirio di San Pietro da Verona, avvenuto nell’attuale località di San Pietro Martire nel 1252.

Alla fiera, programmata per domenica 2 e lunedì 3 maggio, e al luna park, solitamente presente per 2 settimane all’inizio dello stesso mese, sarebbero affluite diverse migliaia di persone, creando una situazione non consentita almeno nel breve termine, in quanto implicante assembramenti di persone. Ciò nonostante, l’Amministrazione Comunale ha studiato delle soluzioni per permettere lo svolgimento di alcuni eventi, sia in presenza che on-line.

Innanzitutto, quest’anno si riuscirà a consegnare il Sampietrino d’Oro, benemerenza della Città di Seveso, al termine della Messa solenne di domenica celebrata alle ore 9.30 nel Santuario di San Pietro Martire. A riceverlo sarà il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile. Per tale celebrazione e per la sua ottimale realizzazione, nel rispetto della normativa attuale atta a contenere l’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, in accordo con i referenti del santuario si è deciso di celebrare la Messa all‘aperto, nel parco del Centro Pastorale Ambrosiano (solo in caso di maltempo la celebrazione avverrà nel santuario).

 

Con il Centro Pastorale Ambrosiano si è anche concordato, non essendo possibili le visite guidate, di rendere disponibile per la cittadinanza, attraverso un link che sarà pubblicato sul portale del Comune, la visione dei filmati “Il Santuario di San Pietro Martire di Seveso” e “Vita di San Pietro Martire” presenti sul canale YouTube del santuario.

 

Per arricchire la proposta culturale a favore dei cittadini, sono stati aggiunti due eventi on-line gratuiti organizzati dalla Biblioteca Civica “Villa del sole”.

Sabato 8 maggio, alle ore 18, con la collaborazione dell’associazione culturale Le Sfogliatelle - Voce del verbo sfogliare, sarà presentato il libro “Quando tornerò” di Marco Balzano (editore Einaudi). In diretta sulla community Facebook dell’associazione (@AssociazioneculturaleLeSfogliatelle), Alida Paternostro, Armidina Talisi e Maria Ferro dialogheranno con l’autore del romanzo di successo “Resto qui”.

Sabato 15 maggio, alle ore 16, con la collaborazione della compagnia Teatro del Corvo, si terrà la lettura animata “Storie in valigia contro una vita grigia”. In diretta sulla pagina Facebook della compagnia, due attori intratterranno i bimbi dai 3 anni in su con letture, oggetti, immagini e musica dal vivo.

 

“Purtroppo anche quest’anno la sagra di Calendimaggio sarà senza la storica fiera e l’ormai tradizionale luna park – dichiara il sindaco Luca Allievi – perché l’attuale situazione epidemiologica e le relative restrizioni e limitazioni sociali ad essa connesse non permettono di ipotizzarne l’organizzazione. A differenza del 2020, però, ci sarà la possibilità in occasione di Calendimaggio di consegnare il Sampietrino d’Oro al benemerito della città (che quest’anno è il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile) al termine della Messa solenne di domenica, che si celebrerà all’aperto, maltempo permettendo, per consentire la più ampia partecipazione possibile. Inoltre l’Amministrazione Comunale ha potuto organizzare per tempo degli eventi gratuiti on-line per dare comunque modo alla cittadinanza di assaggiare, grazie alla festa, quel ritorno alla normalità che ci auspichiamo sia prossimo. Dobbiamo tutti sforzarci di guardare avanti con fiducia e speranza nel futuro. Alle nostre porte sta per bussare la primavera e non sarà solo meteorologica”.

 

“La sagra di Calendimaggio, antica festa in memoria del martirio di San Pietro da Verona, è entrata nel cuore di tutti i sevesini, anche di coloro che sono venuti a vivere da pochi anni nel nostro territorio – aggiunge l’assessore alla Cultura, Identità e Tradizioni Locali, Luca Varenna – Con la pandemia ancora molto presente nella nostra regione non è stato possibile allestire un programma di eventi come avvenuto fino a due anni fa. Ciò nonostante la festa religiosa si potrà tenere e con essa la tradizionale consegna del Sampietrino d’Oro. L’Ufficio Cultura si è inoltre dato da fare per organizzare un paio di eventi gratuiti on-line, uno dedicato agli adulti e uno ai bambini, per ricordarci che nonostante tutto la vita va avanti e che in attesa di tornare a una normale socialità possiamo continuare a diffondere cultura e sano divertimento.