[4/8/2022] - Transizione digitale, il Comune di Seveso in prima linea

Il Comune di Seveso ha ottenuto nei giorni scorsi un finanziamento di oltre 86mila euro per l’attuazione di misure di digitalizzazione dei servizi al cittadino. È solo una piccola parte di quelli richiesti e già accettati nell’ambito delle risorse stanziate per i Comuni dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la transizione digitale delle Pubbliche Amministrazioni. Il progetto del Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale si chiama Identità Digitale 2026 e le risorse stanziate per allineare l’Italia alle altre nazioni europee dedicate alla P.A. sono pari a 6.74 miliardi di euro. Il Comune di Seveso si è immediatamente adoperato presentando cinque progetti per un totale di 600mila euro. Sono stati tutti accettati e per due di loro sono già arrivati negli uffici di Viale Vittorio Veneto i decreti di assegnazione. Il primo riguarda l’adozione degli accessi ai servizi erogati dall’Ente tramite identità digitale (Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID e Carta d'Identità Elettronica, CIE). Il secondo l'adozione di pagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni, e dell’app IO quale principale punto di contatto tra Enti e cittadini per la fruizione dei servizi pubblici digitali.

La fetta più grossa dei finanziamenti riguardano la misura denominata "Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici" che si propone di migliorare l'esperienza dei servizi pubblici digitali definendo e promuovendo l’adozione di modelli collaudati e riutilizzabili per la creazione di siti internet e l’erogazione di servizi pubblici digitali e l'altra misura denominata "Abilitazione e facilitazione migrazione al Cloud" che consiste nell'implementazione di un programma di supporto e incentivo per migrare sistemi, dati e applicazioni delle pubbliche amministrazioni locali verso servizi cloud qualificati.

«Accolgo con grande soddisfazione l'ottenimento di questi primi finanziamenti che permetteranno al nostro Comune di dar forza al percorso di digitalizzazione. Un percorso che porta con sé molti aspetti positivi. Faciliterà il rapporto tra l'Amministrazione e i cittadini che potranno accedere ai vari servizi in maniera più semplice e immediata coinvolgendo ancora di più le fasce giovani della popolazione più avvezze a questo tipo di tecnologie. Ma senza dimenticare però chi lo è di meno visto che saranno ancora mantenute le modalità tradizionali di accesso agli sportelli. Digitalizzazione significa anche rispetto per l'ambiente e ottimizzazione del tempo per i cittadini che magari prima occupavano mezza giornata per un certificato, tra spostamenti e file, mentre oggi basta un clic per ottenerlo. Insomma, il Comune di Seveso sta andando nella giusta direzione per far sì che sia ridotta la distanza tra Pubblica Amministrazione e i cittadini» commenta il Sindaco Alessia Borroni.

«Si tratta di una sfida fondamentale per l’innovazione e l’ammodernamento dei servizi comunali che Seveso deve vincere. L’obiettivo della nostra Amministrazione è quello di offrire servizi più efficienti a cittadini e imprese attraverso interfacce sempre più intuitive, fruibili e alla portata di tutti e creare le condizioni per una società socialmente più coesa e resiliente» le parole di Marco Mastrandrea che tra le deleghe in suo possesso c’è anche quella dell'Amministrazione digitale.