Una vocazione al servizio della comunità

 
Durante il consiglio comunale di lunedì 30 giugno l´amministrazione di Seveso ha voluto consegnare un riconoscimento al parroco di Baruccana don Carlo Branca in occasione del suo 50° anniversario di sacerdozio.

Don Carlo, consacrato sacerdote il 21 giugno 1958 nel duomo di Milano dall´allora cardinal Montini, poi Papa Paolo VI, guida la comunità cristiana di Baruccana dal 1990 con profondo impegno e dedizione, sempre attento alle necessità della sua gente e il profondo legame instaurato tra il pastore e il suo gregge è emerso chiaramente anche nella commossa partecipazione della comunità alle manifestazioni organizzate in suo onore, in particolare alla messa di anniversario celebrata domenica 22 giugno, proprio a 50 anni esatti dalla sua prima messa di domenica 22 giugno 1958.

"Con questo riconoscimento - ha spiegato il presidente del Consiglio Massimo Vaccarino - vogliamo esprimere il nostro grazie per tutto il suo impegno e tutta la sua fatica, anche economico-finanziari, profusi per la comunità, grazie ai quali Baruccana ha avuto la possibilità di crescere attorno alla parrocchia".

Don Carlo ha ricevuto una targa come riconoscimento per la sua presenza a Seveso all´insegna della concretezza, dell´operosità e dell´aiuto al prossimo e per le numerose iniziative messe in atto a sostegno della comunità, come la creazione e l´ampliamento della scuola dell´infanzia, la costruzione e l´attivazione di un asilo nido, la costruzione della nuova chiesa e del nuovo oratorio.

L´amministrazione si è dimostrata grata a don Carlo per il suo impegno cristiano, umano e sociale e per aver dotato la città di un´opera di prestigio architettonico come la nuova chiesa di San Clemente, progettata dall´illustre architetto Vittorio Gregotti, che si inserisce nella lunga tradizione sevesina di presenze architettoniche di rilievo. Dalla Villa Dho a Villa Peruviana, per concludere con la Villa Bianca dell´architetto Terragni e gli edifici di Asnago e Venders sparsi per il territorio sevesino.

A dimostrazione del sostegno a tale operosa attività, particolarmente preziosa anche in relazione ai servizi di fondamentale rilievo sociale di cui la cittadinanza può usufruire, l´amministrazione ha inoltre deliberato di erogare un contributo di 3.000 euro a favore della parrocchia B. V. Immacolata di Baruccana.

"Non mi aspettavo un´accoglienza così calorosa - ha commentato felice don Carlo -. È sempre bello saper apprezzare il lavoro che si fa in una comunità e vi ringrazio per questo. Vi esorto ad amare la città di Seveso. Amatela per quello che è e per quello che rappresenta e per essa date il meglio di voi stessi e pensate in grande. Questo è il vostro e il nostro compito. Seveso vede in voi delle persone dalle quali ci si attende molto".

D.M.