Festa sotto l´ombrello

 
La pioggia ha rischiato di compromettere la buona riuscita degli eventi organizzati per il fine settimana, ma, nonostante gli ombrelli aperti, la 53^ Settimana Venatorio Ornitologica è riuscita a regalare ai partecipanti piacevoli momenti di festa.

Venerdì 12 l´intensa pioggia del mattino e le previsioni meteorologiche hanno fatto temere fino all´ultimo momento, tanto che l´amministrazione ha preferito trasferire lo spettacolo di cabaret al Palasport di Baruccana, dove un folto pubblico ha assistito al divertente spettacolo dei comici di Zelig e Colorado Café.

Contemporaneamente, i tavoli all´aperto dei locali del centro hanno ospitato numerosi passanti che, tra una bancarella e l´altra, hanno approfittato per cenare o bere qualcosa, mentre i bambini si sono divertiti con i giochi gonfiabili e con la mongolfiera che alle 18.30 era già pronta per trasportare i bimbi nel cielo di Seveso.

Il tempo, però, non è stato clemente sabato 13: dapprima con una pioggerellina fine, poi con scrosci sempre più violenti, ha impedito ai cittadini di gustarsi appieno la serata. Purtroppo, tra i molti bambini desiderosi di salire sulla mongolfiera, solo alcuni sono riusciti ad anticipare la pioggia, ma ricordiamo loro che chi non è stato accontentato potrà fare un giro sulla mongolfiera che domenica 21 settembre sarà posizionata di fronte al Palasport di Baruccana in occasione di Sportissimo 2008.

Anche se l´orchestra di Enrico e Angela Reitano è stata sospesa per la pioggia, le ballerine e i ballerini brasiliani hanno sfidato il freddo con i loro costumi piumati multicolori, danzando sinuosamente lungo le vie del centro, seguiti da un corteo di adulti e bambini.

Accanto alle bancarelle del mercatino, sabato erano presenti anche gli stand di alcuni commercianti di Seveso che hanno allietato il pubblico presente con giochi, gadget e dimostrazioni.

"Il tempo - ha commentato Nicola Tallarita, consigliere incaricato allo Sport, Tempo Libero e Commercio - ci ha tirato un brutto scherzo, ma siamo ugualmente soddisfatti perché la pioggia e il freddo non hanno scoraggiato numerose persone che hanno deciso di partecipare alle iniziative della Venatoria.

"Abbiamo deciso - ha proseguito il consigliere Tallarita - di aspettare il ritorno della bella stagione per riproporre ai nostri cittadini una serata all´insegna della musica e del ballo, e recuperare così la serata con l´orchestra annullata sabato".

Domenica 14, invece, le mostre, le esposizioni e i concorsi si sono svolti regolarmente, tra i saluti delle autorità, inaugurati dalle note del Corpo musicale Santa Cecilia, il volo delle colombe, le premiazioni e il taglio della torta gigante che, pronta per il sabato sera, a causa della pioggia è stata distribuita eccezionalmente domenica mezzogiorno di fronte al palco d´onore allestito nella piazza del municipio.

All´intervento del sindaco Massimo Donati, che ha affermato di essere orgoglioso di una manifestazione come la Venatoria, annoverata tra le maggiori fiere lombarde, sono seguiti i ringraziamenti del consigliere incaricato Tallarita e i saluti del presidente del Parco delle Groane, Rosario Perri, che ha dichiarato la sua vicinanza alla tradizione di una fiera che afferma le radici della città di Seveso nel rispetto dei valori naturali e ambientali.

"È doveroso da parte mia - ha esordito il cavaliere Luigi Consonni, instancabile organizzatore della kermesse - ringraziare innanzitutto il sindaco che, nonostante si sia insediato da pochi mesi, è riuscito a organizzare tutto al meglio, come richiedevano le esigenze di una manifestazione così importante.

"Insieme a lui - ha proseguito il cavaliere - ringrazio tutta l´amministrazione comunale, il consigliere Tallarita, il servizio d´ordine presente, i Carabinieri, l´Associazione Nazionale Carabinieri, la Polizia Locale e mi auguro che la manifestazione prosegua nel futuro per la numerosa gente che ancora ci vuole bene e continua a partecipare".

Presenti anche il sindaco di Varedo Sergio Daniel e Rodolfo Grassi, presidente provinciale della Federazione Italiana della Caccia, oltre agli assessori Mazzucco, Volpi, Alari, al presidente del Consiglio comunale Vaccarino, ai consiglieri Mastrandrea, Iannotta e Zoggia.

Terminati i saluti ufficiali, le autorità si sono recate come di consueto al Centro di formazione professionale Generoso Galimberti dove la Prof.ssa Letizia Maderna li ha accolti presentando la mostra dei temi d´esame dei corsi e ricordando come la scuola, nel suo 123° anno di fondazione, sia ancora fondamentale per il progresso culturale, commerciale e industriale della nostra Brianza Lombarda.