Piano antismog

 
La Regione Lombardia ha emesso il piano d´azione per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico, recepito e attuato dal comune di Seveso con l´Ordinanza n. 183 e vigente dal 15 ottobre 2008 al 15 aprile 2009.


1. DIVIETO VEICOLI INQUINANTI

Dal 15 ottobre 2008 al 15 aprile 2009, dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi infrasettimanali, dalle 7.30 alle 19.30 non potranno circolare:

- gli autoveicoli ad accensione comandata (benzina) non omologati ai sensi della direttiva 91/441/CEE e successive direttive (veicoli detti "pre-Euro 1" a benzina)
- gli autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) non omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE, punto 6.2.1.B oppure non omologati ai sensi della direttiva 94/12/CEE e successive direttive (veicoli detti "pre-Euro 1" e "Euro 1" diesel)
- motoveicoli e ciclomotori a due tempi non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CEE, capitolo 5 e successive direttive (veicoli detti "pre-Euro 1 a due tempi")

Il fermo si applica alla Zona A1 della Regione Lombardia. Possono essere concesse deroghe per particolari e motivate necessità.

Il fermo non si applica alle autostrade e alle strade di interesse regionale R1 e ai tratti di collegamento tra autostrade e strade di interesse regionale, agli svincoli autostradali e ai parcheggi in corrispondenza di stazioni periferiche dei mezi pubblici ricadenti all´interno della zona di applicazione.

2. DIVIETO UTILIZZO BIOMASSE LEGNOSE

Il divieto è in vigore dal 15 ottobre 2008 al 15 aprile 2009 e si applica nella zona A1 del territorio regionale e a tutti i comuni che si trovano a quota inferiore a 300 metri sul livello del mare.

In tale periodo è vietato utilizzare apparecchi per il riscaldamento domestico funzionanti a biomassa legnosa, come definita nella norma UNI CEN/TS 14588, nel caso siano presenti altri impianti di riscaldamento alimentati con altri combustibili ammessi, appartenenti alle seguenti categorie:
- camini aperti
- camini chiusi, stufe e qualunque altro tipo di apparecchio domestico alimentato a biomassa legnosa che non garantiscano i seguenti requisiti

Inoltre in tale periodo vigono anche:
- divieto di combustione all´aperto, in particolare in ambito agricolo e di cantiere
- divieto di climatizzazione dei seguenti spazi dell´abitazione o ambienti ad essa complementari: cantine, ripostigli, scale primarie e secondarie che collegano spazi di abitazione con cantine, box, garage; box, garage e depositi.

In allegato l´ordinanza comunale e la delibera di giunta regionale con tutti i particolari.
Chi avesse bisogno di ulteriori informazioni, può contattare la Polizia Locale.

D.M.

ALLEGATI