Abbattimento di Pioppi pericolosi

 
Nei prossimi giorni verrà effettuato un intervento di messa in sicurezza di alcuni spazi del Centro Polifunzionale di via Redipuglia, 50. Una ditta specializzata, infatti, provvederà al taglio a raso dei pioppi presenti lungo la recinzione che delimita il centro dal parcheggio e che, al sabato, è destinato ad area mercato e di quelli attigui al Centri Diurno Anziani.

 

L´intervento si è reso necessario ed improcastinabile dopo che l´Agronomo consulente del Comune dott. Paolo Lippi, con una propria relazione dettagliata, ha segnalato la pericolosità degli stessi Pioppi, pericolosità confermata dall´ultimo episodio occorso quest´estate, quando un albero si è schiantato su un´automobile parcheggiata all´interno del Centro. La caduta è solo l´ultimo dei segnali "d´allarme" derivanti da una situazione che risale alla piantumazione dei Pioppi, avvenuta all´inizio degli anni ´90, quando, nell´effettuare l´intervento, non si è tenuto conto del substrato che comprendeva anche macerie.

 

Con il passare degli anni e la conseguente crescita, la stabilità alla base delle piante è diminuita fino ad arrivare all´episodio dell´estate 2016 che è solo l´ultimo in ordine cronologico. La decisione di procedere con il taglio, invece, ad esempio, di effettuare una potatura drastica, nasce  dal fatto che in ogni caso 12 piante sono da abbattare poichè hanno subito danni irreversibili e che quindi non si potrebbe comunque salvaguardare l´effetto paesaggistico del filare, in quanto non avrebbe senso piantare nuovamente Pioppi cipressini vista la particolarità del terreno che ha minato la stabilità di tutto il filare, mentre tutti gli altri soggetti arborei poggiano su terreno instabile che non garantisce  idoneo supporto statico. La potatura, in ogni caso, non darebbe la certezza sulla stabilità e, dovendo essere ripetuta periodicamente  indebolirebbe ulteriormente l´apparato radicale.


Una volta proceduto con l´abbattimento l´Ufficio Ecologia, sempre in collaborazione con l´Agronomo Dott. Lippi, elaborerà un progetto specifico per la sostituzione dei Pioppi con essenze più idonee vista sia la particolarità dell´area (negli anni sono stati fatti diversi interventi sui cordoli, sul muro di cinta e sui manufatti vari) che la sua notevole fruizione lungo tutto l´arco dell´anno.