75° Anniversario della liberazione d′Italia

 

L’Amministrazione Comunale, pur con i limiti imposti dall’attuale emergenza sanitaria, celebrerà comunque l'anniversario della liberazione d'Italia il 25 aprile. Quest’anno la ricorrenza cade in un particolare momento storico, un momento che vede tutti gli italiani uniti a combattere una guerra diversa da quelle cui i nostri padri e i nostri nonni erano (purtroppo) abituati. Così come nel 1943 la rinascita della nostra Patria passò attraverso 2 anni di lotta di liberazione condotta dalle truppe Alleate e dalle forze Partigiane, così oggi abbiamo da poco iniziato una lotta di liberazione da un virus crudele. Un virus che nella nostra Lombardia, stando agli studi, ha già causato in 2 mesi il sestuplo delle vittime dei bombardamenti patiti da Milano in 5 anni di Seconda guerra mondiale. Allora il ricordo del giorno di 75 anni fa che pose fine, proprio a Milano, a un conflitto terribile, il ricordo di chi in quel conflitto perse la propria vita per i valori di libertà e democrazia, si rinnovano anche nel ricordo delle vittime di questi giorni e di chi, oggi come allora, è in prima linea nella guerra: medici e infermieri in particolare stanno pagando un tributo altissimo per la libertà di tutti quanti di poter tornare a una vita normale, fatta di strette di mano, baci, carezze, abbracci e dolci parole sussurrate nelle orecchie dei nostri cari.

Sabato 25 aprile, allora, il sindaco Luca Allievi e la presidente della sezione locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Giulia Spada, saranno quindi presenti alle ore 9 al Monumento ai Caduti di Baruccana e alle 9.30 al Monumento ai Caduti di Seveso per deporre congiuntamente una corona d’alloro e per pronunciare i discorsi celebrativi, che verranno pubblicati sui “social media” del Comune. Pur se, per disposizione della Prefettura di Monza e della Brianza, non sarà possibile contare sulla presenza dei cittadini, confidiamo che il motto di questi giorni “distanti ma uniti” pervada le loro case e che essi siano partecipi di questa giornata, anche affacciandosi a finestre e balconi.