Aido, cercasi volontari

 
L´Aido di Seveso cerca volontari che vogliano entrare a far parte del consiglio direttivo. "Abbiamo bisogno di gente nuova, con idee e voglia di fare - spiega la presidente Lucia Mascheroni -. Dobbiamo trovare il modo di pubblicizzare maggiormente l´importanza della donazione con i ragazzi.Il nostro progetto è quello di portare, in accordo con l´amministrazione, il delicato argomento nelle scuole frequentate da maggiorenni. Sappiamo che la donazione degli organi per molti è ancora tabù, ma anche lo scorso anno la morte di un cinquantenne sevesino ha strappato a un´altra morte certa una persona".

Il trapianto rappresenta oggi un´efficace terapia per alcune gravi insufficienze che colpiscono organi diversi del corpo umano e non sono altrimenti curabili. Mentre la media europea è di 15-20 donatori all´anno per milione di abitanti, in Italia scende a solo 6 donatori.

"Il nostro Paese è all´ ultimo posto in Europa - aggiunge Mascheroni -. Ci sono tante persone, anche bambini, in attesa di un donatore compatibile".

L´ iscrizione è gratuita. A Seveso l´Aido, nato a giugno del 1974, ha  oggi circa 700 iscritti. Durante il Calendimaggio (domenica e lunedì) tra le molte bancarelle davanti al seminario di San Pietro ci sarà anche quella dell´Aido.

Inoltre,  i responsabili hanno preparato 4000 sacchetti di plastica di diverse misure da distribuire in farmacie, negozi, supermercati sevesini durante la settimana nazionale Aido, dal 7 al 14 maggio.

La sede dell´Aido si trova in via Trento Trieste 53 a Baruccana di Seveso. E´ aperta tutti i venerdì dalle 21 alle 22.