LA FONDAZIONE LOMBARDIA PER L´AMBIENTE VUOLE RAFFORZARE LA RELAZIONE CON IL TERRITORIO

 
Il 12 settembre il consiglio di amministrazione della Fondazione Lombardia per l´Ambiente ha approvato la modifica dello Statuto diminuendo il numero dei consiglieri da 12 a 5 tra cui rimane il Sindaco di Seveso.
Durante la seduta del Consiglio, il Sindaco Paolo Butti ha confermato che il territorio è pronto ad offrire la sua piena collaborazione e disponibilità per  costruire una strada condivisa e comune affinchè la Fondazione continui ad essere un´eccellenza nel mondo scientifico a partire dall´esperienza e dalla presenza di Seveso e la discussione sulla modifica si è concentrata quindi sulle opportunità di crescita e di sviluppo della Fondazione.  Dopo un intenso scambio,  alla fine, i consiglieri tutti hanno convenuto che il percorso di radicamento della Fondazione nel e con il territorio può essere favorito e alimentato proprio dalla presenza del Sindaco di Seveso nel Consiglio di Amministrazione.  Una dimensione che, naturalmente, non vuole essere esclusivamente locale visto l´impegno e i progetti attivati dalla Fondazione sia a livello regionale che internazionale anche con la collaborazione delle Università lombarde. Ecco perché la decisione finale ha previsto per il futuro consiglio di amministrazione (quello attuale è in scadenza alla fine del 2013) tre componenti nominati da Regione Lombardia tra cui, appunto, il sindaco pro tempore del Comune di Seveso e due Rettori designati congiuntamente  fra quelli delle Università degli Studi di Milano, di Pavia, del Politecnico, della Bicocca e della Cattolica. Il dibattito tra i consiglieri è stato sicuramente un´occasione importante di confronto dove, alla fine, è emerso che il futuro Consiglio di Amministrazione   dovrà  guidare la Fondazione con l´obiettivo di continuare a farla crescere visto che la stessa è ormai un punto di riferimento per la ricerca e la divulgazione  scientifica a livello nazionale e che tra i suoi compiti c´è anche la valorizzazione  di "quanto già acquisito in esperienze culturali, tecniche e scientifiche dall´Ufficio Speciale di Seveso della Regione Lombardia in occasione dell´inquinamento da TCDD (diossina)", come recita l´articolo 2 dello Statuto. …A partire da  Seveso  per collaborare con partner di tutto il mondo  per diffondere una vera e propria cultura dell´ambiente. Dal 2000 infatti la Fondazione Lombardia per l´Ambiente partecipa alle Conferenze delle Parti (COP) firmatarie della Convenzione sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite ed è accreditata presso l´Onu. Un´attività di ricerca che però non perde l´orizzonte della formazione e uno degli obiettivi del Centro Studi di Largo 10 luglio, 1 è proprio quello di "avvicinare" la scienza ai ragazzi/e delle scuole; sono in fase di realizzazione alcuni laboratori educativi che, una volta terminati i lavori, permetteranno a tutti/e di scoprire il favoloso mondo del sapere e, nel contempo, di conoscere meglio la sede e le attività della Fondazione Lombardia per l´Ambiente. 

ALLEGATI