[25/9/2008] - Scuole rinnovate per il nuovo anno

Al rientro dalle vacanze gli alunni di Seveso hanno trovato delle novità ad aspettarli: durante la chiusura estiva, infatti, in alcune scuole della città sono stati realizzati lavori di manutenzione e di messa a norma degli edifici.

L´intervento complessivamente più impegnativo, per un investimento di circa 300 mila euro, ha interessato la scuola media Don Giussani di Baruccana, dove sono stati rinnovati gli impianti elettrico e termoidraulico del primo piano e sono state aperte delle nuove uscite di sicurezza.

Alla Scuola elementare Munari dell´Altopiano i genitori della Commissione Razionalizzazione Spazi Esterni hanno messo a frutto le loro competenze aiutando persino nella progettazione degli interventi per cui sono stati impegnati circa 50 mila euro: da segnalare la sistemazione del vialetto di collegamento che dalla scuola porta alla palestra e la creazione di un´entrata dedicata alla società che si occupa della mensa, oltre alla sostituzione di una grondaia pericolante e delle porte dei bagni, alla sistemazione di un locale adibito a deposito, al rifacimento delle fioriere dell´ingresso.

"Quella della Commissione - commenta Luca Volpi, assessore all´Istruzione - è un´esperienza positiva che mi auguro possa continuare nel futuro: i genitori monitoreranno la situazione della scuola e l´avanzamento dei lavori e in questo modo ci aiuteranno a comprendere meglio le esigenze prioritarie su cui agire tempestivamente".

Per quanto riguarda i più piccoli, invece, nella scuola materna Gianni Rodari dell´Altopiano si è proceduto alla misurazione delle polveri di amianto e all´accertamento dei valori delle fibre di vetro, risultati a norma, e all´imbiancatura delle pareti, oltre a una serie di piccoli interventi come le protezioni antispigoli sui muri dei corridoi e la sistemazione degli idranti antincendio.

"È evidente - precisa l´assessore all´Istruzione Luca Volpi - che c´è ancora molto da fare nelle scuole sevesine ed è necessario, pertanto, comprendere le priorità, considerare i costi e programmare con intelligenza i tempi".

D.M.



Per saperne di più:
CRSE - COMMISSIONE RAZIONALIZZAZIONE SPAZI ESTERNI


Alla richiesta di Enrica Zorloni e Giusy Dendena, due insegnanti della scuola elementare Munari dell´Altopiano, che esprimono la necessità di un aiuto nella gestione dei problemi relativi agli edifici scolastici, rispondono cinque genitori che, nella primavera del 2006, danno vita alla Commissione Razionalizzazione Spazi Esterni. Luca Brambilla, architetto, Fabrizio Beltrametti, esperto in sicurezza, Maurizio D´Elia, Mariella Volsi e Claudia Zignani formano un gruppo che, oltre a farsi portavoce delle esigenze di genitori e maestre, vanta competenze tecniche utili al prezioso lavoro che li attende.

La commissione, che si occupa della razionalizzazione e sistemazione degli spazi esterni della scuola Bruno Munari, per renderli più sicuri e meglio sfruttabili, e che fa da tramite tra le esigenze delle maestre e l´amministrazione comunale (Assessorato all´Istruzione e Assessorato ai Lavori Pubblici), riceve dalla Preside Michela Vaccaro, che ne approva l´impegno e i risultati, la possibilità di lavorare in collaborazione con il Consiglio d´Istituto dell´Istituto Comprensivo di via De Gasperi.

Nella primavera 2008 le maestre della scuola materna Rodari chiedono l´appoggio della commissione anche per gli edifici dell´asilo, dei quali vengono monitorati i lavori durante il periodo estivo, e contemporaneamente i suoi membri capiscono l´importanza di agire anche a favore delle scuole medie Leonardo Da Vinci, frequentate da altri loro figli, per le quali organizzeranno dei sopralluoghi con l´auspicio che nuove persone si uniscano al loro impegno.

"In seguito al sopralluogo di inizio settembre - spiegano i membri della commissione - possiamo affermare di essere soddisfatti dei lavori svolti e, nonostante molto sia ancora da fare, siamo contenti di aver trovato nell´assessore Luca Volpi incoraggiamento e possibilità di un dialogo volto a una vera collaborazione".