[31/10/2008] - Informazioni veloci e accessibili con servizisocialinrete.it

Questa settimana gli operatori dei Servizi alla Persona del comune di Seveso hanno partecipato alla presentazione di www.servizisocialinrete.it, il sito ufficiale del Piano Sociale di Zona dell´ambito territoriale di Seregno, di cui fanno parte i sei comuni di Seveso, Barlassina, Giussano, Lentate sul Seveso, Meda e Seregno.

Online da pochi mesi, il sito si sta facendo conoscere in modo più approfondito con l´obiettivo di creare una collaborazione che favorisca una migliore erogazione dei servizi. Ecco perché il 29 ottobre è iniziato, proprio con il comune di Seveso, un ciclo di presentazioni del portale agli operatori dei singoli comuni interessati.

All´incontro ha partecipato il personale dei Servizi alla Persona del comune, al quale sono stati illustrati la struttura attuale del sito e gli sviluppi potenziali che tale strumento potrebbe avere in futuro. Già durante la presentazione hanno preso avvio il confronto e il dialogo tra gli operatori sociali da una parte e chi gestisce il sito dall´altra, elementi indispensabili perché il sito sia realmente una preziosa opportunità per gli utenti.

Gli obiettivi principali di www.servizisocialinrete.it sono infatti rivolti a una migliore comunicazione ai cittadini sui servizi erogati dall´ambito territoriale, siano essi servizi comunali, regionali, statali o del terzo settore, e contemporaneamente sono volti a ottenere un quadro completo e globale di tutti i servizi per uniformarli e renderli sempre più accessibili.

Su www.servizisocialinrete.it, infatti, i cittadini possono reperire informazioni aggiornate con cadenza settimanale e riguardanti i tipi di servizi, i destinatari, i soggetti eroganti, le modalità di richiesta e le sedi di erogazione tramite diverse modalità di ricerca che privilegiano di volta in volta le personali esigenze dell´utente.

"Sono convinto dell´importanza dell´informatizzazione nel campo dei Servizi alla Persona - ha dichiarato il sindaco Massimo Donati - che rende più veloci e accessibili le informazioni necessarie sui servizi erogati. Questo è un percorso da sostenere e perfezionare nel tempo".

"Grazie al portale di zona - ha dichiarato Luca Volpi, assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale e Sussidiarietà - gli utenti potranno reperire facilmente le prime informazioni utili relative ai servizi che rispondono a necessità specifiche. Se per esempio un giovane avesse bisogno di una casa, con il "Cerca servizi" arriverebbe facilmente a un elenco in cui compaiono, tra gli altri, l´assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica, il contributo acquisto prima casa e il fondo sostegno affitti. Nelle schede relative troverà poi i dettagli necessari per richiedere il servizio.

"Indubbiamente chi ha dimestichezza con il pc, soprattutto i giovani, sarà più avvantaggiato da tale strumento - ha concluso Volpi - ma vogliamo rassicurare anche gli altri utenti che, per mancanza di una dotazione informatica adeguata o per altri motivi, non possono accedere da casa al servizio online: gli uffici comunali saranno a disposizione per aiutare nella ricerca attraverso il portale".

D.M.