[9/1/2009] - Ripristinato corso Garibaldi con nuovi parcheggi

Dopo un anno e mezzo di disagi e di chiusure parziali o totali al transito di veicoli e pedoni, il 23 dicembre l´area antistante il cantiere della Maisa Immobiliare in corso Garibaldi è stata restituita alle sue regolari funzioni grazie all´impegno dell´assessore ai Lavori Pubblici Italo Forlin e alla collaborazione dell´arch. Oreste Mariani.

"Si deve tornare al 13 giugno del 2007 - spiega l´assessore Forlin - per individuare l´inizio dei problemi, quando il marciapiede dell´area in questione è ceduto in concomitanza di copiose precipitazioni atmosferiche e dello sbancamento eseguito dalla ditta costruttrice".

Risale a quella data, infatti, la prima chiusura al transito di veicoli e pedoni del tratto di corso Garibaldi tra via Cacciatori delle Alpi e via Acquedotto, poi riaperto a senso unico in direzione Milano dal 15 giugno alla fine di luglio dello stesso anno. Ma già nei successivi mesi di agosto e di settembre si era effettuata una nuova chiusura totale, poi mutata in senso unico verso Milano dal 27 settembre al 12 ottobre 2007, data che segna l´occupazione del marciapiede di corso Garibaldi da opere e depositi necessari all´impresa per realizzare le urbanizzazioni previste dalla convenzione sottoscritta con il comune.

"Lo scorso maggio, all´inizio del mio mandato - dichiara l´assessore ai Lavori Pubblici Italo Forlin -, mi sono interessato immediatamente della questione perché ritenevo necessario eliminare al più presto i disagi provocati dal cantiere e mi sono adoperato a tal fine in modo deciso e risoluto.

"Considerando che la recinzione risultava ormai fatiscente e insicura e che l´impresa aveva avuto ben 11 mesi a disposizione per eseguire le opere e restituire il marciapiede al suo normale utilizzo - prosegue Forlin -¯ alla fine di maggio abbiamo ordinato che la ditta ripristinasse le condizioni di sicurezza del cantiere, con particolare riguardo alla recinzione, e che entro la fine di giugno venissero ultimati i lavori di urbanizzazione e conseguente ripristino dell´uso normale del marciapiede".

Non avendo ottenuto la definitiva sistemazione dell´area, anche a causa del tempo inclemente, e non ritenendo opportuno tollerare le soluzioni provvisorie adottate dalla ditta esecutrice e le tempistiche di ripristino presentate dall´impresa, nel luglio scorso l´Amministrazione ha ordinato ai responsabili dell´intervento di ripristinare il marciapiede comunale entro la fine della bella stagione per eliminare una grave situazione di pericolo per la sicurezza pedonale e viabilistica della zona.

Dopo una prima fase di lavori di sistemazione del marciapiede avvenuta a settembre, con chiusura della circolazione a esclusione delle linee automobilistiche per un giorno e mezzo, l´Amministrazione ha ottenuto che l´impresa si impegnasse a effettuare i lavori di urbanizzazione dell´area prima delle Festività Natalizie.

"I cittadini hanno dovuto fare un ultimo sforzo - conclude l´assessore - per la parziale chiusura della strada dal 31 ottobre, ma possiamo affermare con soddisfazione che entro Natale la ditta ha realizzato le caditoie e il nuovo tratto di fognatura per le acque piovane, i servizi acqua e gas e la pubblica illuminazione, ma soprattutto i parcheggi e il camminamento pedonale finito, con conseguente e definitivo rientro della recinzione di cantiere e restituzione dell´intera area urbanizzata".

D.M.