[3/12/2009] - Premiati anche dal Comune

Nel lavoro, così come nello studio e nella vita hanno saputo contraddistinguersi e sono stati da esempio per "singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta".

Sono state queste, tra tante altre, le motivazioni che hanno spinto il Consolato regionale della Federazione dei Maestri del Lavoro d´Italia ad insignire Angelo Galbiati, 61 anni, prima della decorazione della "Stella al Merito del Lavoro" nel mese di maggio, poi a novembre del titolo di "Maestro del Lavoro".

Ad Elia Sofio, invece, 21 anni, lo stesso Consolato ha consegnato il premio relativo al concorso "Merito allo studio" indetto per studenti lavoratori di scuole e istituti tecnici professionali serali della Provincia di Monza e Brianza.

Non poteva quindi di certo mancare il plauso dell´Amministrazione comunale a questi due concittadini che hanno dato all´intera città una bella testimonianza di impegno professionale.

Mercoledì sera il sindaco dott. Massimo Donati, il presidente del Consiglio Comunale Massimo Vaccarino e diversi assessori della Giunta sevesina si sono congratulati con Galbiati e Sofio, donando loro a nome della Città di Seveso lo stemma del Comune impresso su una spilla d´argento oltre a due volumi sulla storia della città.

Le storie di Angelo Galbiati e di Elia Sofio si sono intrecciate lo scorso 14 novembre, quando nella sede della Camera di Commercio di Monza e Brianza hanno ricevuto entrambi il premio al merito.

Angelo Galbiati ha lavorato dall´aprile del 1966 al 30 settembre di quest´anno ininterrottamente per lo stesso istituto di credito svolgendo anche attività sindacale. Elia Sofio si è diplomato a giugno con 96/100 presso l´istituto Martino Bassi di Seregno frequentando il corso serale di ragioneria e lavorando contemporaneamente per il campus dell´università telematica di Novedrate (Como) dove si occupa di organizzare l´accoglienza di studenti e docenti.

Per entrambi l´aver ricevuto il premio e poi il riconoscimento da parte dell´Amministrazione comunale è stata una grande emozione e ancor di più una grossa soddisfazione personale.

Ora, Angelo Galbiati, in pensione da un paio di mesi di sta occupando di volontariato. Elia Sofio invece continua nel suo lavoro con l´idea di iscriversi a breve alla facoltà di Economia e Commercio nella stessa università in cui presta servizio.