[16/4/2021] - Comunicato Stampa n. 41/2021

 

La Giunta Comunale ha approvato il progetto inerente l'attivazione del servizio di pagamento della sosta tramite sistemi di telefonia mobile. Il progetto si propone di garantire la massima flessibilità agli utenti per il pagamento della sosta che, ricordiamo, è attualmente sospesa fino al 31 maggio 2021 a causa dell’emergenza pandemica da “coronavirus”. Il servizio di pagamento con l’ausilio di “app” sarà fornito, senza alcun costo per il Comune, da uno o più operatori, che saranno individuati mediante la pubblicazione di un Avviso Pubblico.

 

Fino alla sospensione i 12 parcometri funzionanti in città accettavano unicamente il pagamento con moneta contante e con tessere prepagate, senza possibilità alternativa di plurime modalità di pagamento anche con sistemi elettronici (ad esempio con carta di credito o Bancomat). Le tessere prepagate erano fornite e gestite per la ricarica dall'Ufficio Economato del Comune e con esse venivano gestiti anche gli abbonamenti, il tutto tramite un apposito software ormai vetusto.

 

Con il nuovo servizio gli operatori, con i loro sistemi, dopo il pagamento garantiranno l’invio dei dati di transazione al sistema di gestione di verbalizzazione in uso presso il Comando di Polizia Locale, in modo da permettere all’accertatore la verifica tramite “device” (smartphone o tablet) dell’avvenuto pagamento mediante inserimento della targa dell’autoveicolo.

Il pagamento della sosta senza l’ausilio di tali sistemi continuerà a essere garantita con il pagamento effettuato con moneta contante mediante i parcometri attualmente in uso.

 

“L’attivazione del servizio di pagamento della sosta tramite sistemi di telefonia mobile – dichiara il sindaco Luca Allievi - si pone nell’ambito delle innovazioni tecnologiche che l’Amministrazione Comunale ha posto tra gli obiettivi del proprio mandato, al fine di fornire nuove modalità di accesso e fruizione dei servizi pubblici ai cittadini, promuovendo l’impiego delle nuove tecnologie di comunicazione.

 

“Da indagini e ricerche effettuate – spiega il vicesindaco e assessore alla Viabilità, David Galli - emerge che è sempre più in uso l’utilizzo di apposite applicazioni mobili per smartphone per il pagamento della sosta. Diversi operatori, con l’ausilio di proprie ‘app’, mettono a disposizione un servizio di pagamento della sosta, fornito senza alcun costo; il costo del servizio è gravato sull’utente a fronte di abbonamenti o costi ‘one-shot’ che ogni operatore applica all’utenza in relazione alle proprie politiche commerciali, offerte e bacini di territori serviti. L’utilizzo dell’‘app’ andrà a integrare l’attuale pagamento della sosta con moneta contante fornendo come alternativa una pluralità di modalità elettroniche di pagamento, ivi compresa la gestione di abbonamenti per la sosta”.